« Torna agli articoli

Si torna a casa

purtroppo questa volta Simone non ha potuto dimostrare tutto il suo valore nella vetrina dei campionati del mondo qui a Eugene nel tempio dell’atletica statunitense, a causa di una fastidiosa contrattura che ha impedito a Simone di gareggiare nella seconda giornata, tanta amarezza e delusione stampata sul viso del nostro atleta, ma si sa purtroppo anche certi inconvenienti fanno parte del gioco certo che ad un mondiale pesano come un macigno. Ritorniamo domani comunque dopo aver vissuto una bellissima esperienza che ci ha fatto a malincuore capire in quale stato di arretratezza sia lo sport italiano sia in strutture che in mentalità rispetto a quello statunitense, e c’è ancora qualcuno che ancora organizza tavole rotonde per spiegare e analizzare, basterebbe essere qui per capire. Comunque a parte tutto forza Simone….. A proposito entri ad Eugene e vedi un muro intero con la scritta Tracktown, ma vi immaginate Villasanta tracktown??

 

a

+Copia link
  • 30 luglio 2014 alle 12:52 pm - Antonia Ornaghi.

    Bravo Simone e bravi tutti. Ci sarà una prossima… e farai Bingo!
    AUGURONI

  • 01 agosto 2014 alle 1:50 pm - Luisella Bianchi.

    AZZ AZZ AZZ CHE SF… sfortuna Simo proprio nella gara più importante ti doveva succedere!!!!Non hai schiacciato nessuna cacca che ti portasse fortuna? No non mi dire hai visto un gatto nero! Si dice così come anche si dice che poteva andare peggio….Dai vero Simo immagina se fosse stato uno strappo serio di quelli che segnano la fine di una carriera….No no non ti voglio portare iella ma a me è successo….ammò si ritorna a 30 anni fa… più o meno…mi sembra di essere mia mamma che mi ricorda quelle di 60 anni fa….e rido!!!!!!!dai Simo è andata ancora bene, la prossima volta avrai più cura di te stesso e cercherai di “scaricarti” bene prima della gara!!!!!e rido!