« Torna agli articoli

GRAZIE SIMONE….


Non sempre le belle storie hanno un lieto fine e quella di Eskilstuna é una di queste.

Sono stati quattro giorni molto intensi vissuti nello stadio di questa bella cittadina svedese, stiamo già pensando al ritorno di domani, ma dalla mente non si cancellano quelle immagini drammatiche (sportivamente parlando) di Simone che prima si tocca la coscia per tre volte in duecento metri e poi si blocca improvvisamente cadendo a terra colpito da un forte crampo che gli impedisce di terminare gli ultimi ottocento metri della prova dei 1500, ultima gara del decathlon che probabilmente gli avrebbe consegnato il nuovo record italiano e il 10 posto nella classifica di questa rassegna continentale.

Il pensiero non va a quello che avrebbe potuto essere ma va a tutti quegli allenamenti, momenti di gioia e di difficoltà che assieme abbiamo vissuto negli ultimi sei anni e che rifarei dal primo all’ultimo giorno per le emozioni che ringrazio Simone di avermi regalato.

Il decathlon qualche volta é crudele e ti toglie all’ultimo quello che hai costruito nelle prime nove fatiche ma passata la delusione del momento sai che un giorno il conto che oggi ti ha presentato te lo andrai a riprendere con gli interessi anche se questo significherà ripartire da zero e giorni, settimane, mesi di sacrificio e allenamento

Coraggio Simone questa é stata solo una tappa di un viaggio lunghissimo che durerà ancora parecchi anni.

Grazie di tutto.

+Copia link