« Torna agli articoli

A Volte i Chip sono dei Chop

A volte capita che la tecnologia al servizio degli sportivi faccia flop e gli atleti si ritrovino danneggiati da quello che dovrebbe essere uno strumento al loro servizio.

La nostra cultura sportiva ci impone di accettare il verdetto dei giudici e così facciamo anche questa volta, ma allo stesso modo questa cultura ci obbliga a percorrere tutte le vie possibili perchè un errore (che ovviamente può sempre succedere) venga riconosciuto e data giustizia a chi come i nostri tesserati Luca Fumagalli,  Fausto Bonacina, Luca Cantù, che hanno corso per il CAI di Villasanta con il pettorale 113 la Monza Resegone, si è visto mettere fuori classifica per passaggio irregolare ai controlli.

La cosa curiosa è che il passaggio irregolare è risultato essere quello di Erve dove la nostra squadra (il CAI ci perdonerà per questa temporanea appropriazione) è passata compatta e dove solo un chip non è stato registrato.

Così come usiamo tolleranza zero verso chiunque si macchi di comportamento antisportivo allo stesso modo ci schieriamo a fianco dei nostri tesserati questa volta per difenderne i diritti e soprattutto il riconoscimento della fatica fatta con tanta passione per arrivare in modo regolare fino alla tanto sognata Capanna Monza.

Per sdrammatizzare i toni diciamo che la giuria forse si è fatta trarre in inganno da questa foto e ha pensato che il concorrente mancante all’appello di Erve avesse voluto eludere i controlli nascondendosi nel motore della macchina.

+Copia link