« Torna agli articoli

​IL BILANCIO 2017 DEI SETTORI GIOVANILE E ASSOLUTO

Anche se le gare per il settore assoluto non si sono ancora concluse e manca almeno un appuntamento importante che sono i Campionati Italiani Assoluti nel prossimo weekend a Trieste è sicuramente ora di fare i Bilanci di un anno che partito un po’ in sordina ci ha regalato poi tante soddisfazioni.

Ma prima di ritornare sui risultati sportivi non possiamo non fermarci un attimo a ricordare Emanuela che ci ha lasciato troppo presto.

Se per gli Esordienti naturalmente è ancora troppo presto per soffermarsi sui singoli risultati e quindi siamo soddisfatti per coloro che hanno partecipato alle campestri alle gare in pista e su strada in modo da iniziare ad abituarsi a partecipare alle gare, la categoria Ragazzi ancora una volta ha stupito arrivando in finale regionale di società sia con i Maschi che con le Femmine grazie anche al contributo fondamentale degli atleti di questa categoria che si allenano nel gruppo di Vimercate e qualche ottimo singolo risultato di promettenti giovani atleti.

Nella categoria cadetti dopo qualche anno di poco entusiasmo abbiamo avuto una inversione di tendenza con una buona percentuale di partecipazione alle gare e ben tre atlete che hanno realizzato il minimo per la partecipazione ai Campionati italiani di categoria: Callegari Margherita nei 80hs, Fantoni Benedetta nel Pentathlon, Galbiati Arianna nel Salto in Alto

Nel settore Assoluto gli atleti TEAM-A di Villasanta hanno segnato un altro anno con diverse qualificazioni ai Campionati Italiani delle rispettive categorie: Nelle prove Multiple Brandi Gabriele, Stupia Alberto, Lazzini Luca e Contotto Niccolò. Nelle prove individuali sempe Niccolò nel Lungo e Luca nei 110hs, ma anche Fassina Andrea nel Disco (9°) e Martello, così come Marta Radaelli (10°) nel Martello e qualificata anche per il Disco. Ed infine il 3° posto di Aquaro Gabriele negli 800m che come avete potuto leggere in articoli precedenti sta continuamente crescendo e a suon di tempi pian piano guadagnarsi un posto tra i primi in italia della sua specialità.

Un grazie sincero e dovuto a tutti gli allenatori che hanno lavorato quest’anno e ai genitori che ci hanno seguito. Sappiamo che qualche volta avremmo potuto fare meglio dal punto organizzativo e questo ci sarà di stimolo a cercare di fare meglio il prossimo anno

Intanto godiamoci le strameritate vacanze, ma prima non perdetevi in TV la gara di Gabriele, il tifo anche se da lontano aiuta.

+Copia link